I grandi marchi nascono dal dentro. Una riflessione sulle origini dei grandi marchi italiani

Armani, Brunello di Montalcino, Ferrari, Gucci, Lamborghini, Prada, Prosciutto di Parma, Valentino: sono solo alcuni dei marchi italiani conosciuti in tutto il mondo e che tutto il mondo invidia all’Italia.

Sono marchi basati su idee originali guidate dalla passione; sulla ricerca volta al continuo miglioramento; sulla dedizione e sulla qualità nei metodi lavorativi che portano a creare un valore nelle percezioni del cliente che si mantiene e si migliora nel tempo.

Sono marchi che sono nati e si sono affermati non da semplici campagne pubblicitarie ma da un eccellenza elaborata e maturata nel corso del tempo: un’eccellenza contenuta e dimostrata nell’essenza dei prodotti stessi; un essenza che per questi motivi è apprezzata e valorizzata in tutto il mondo, aldilà di gusti o tradizioni culturali.

Lamborghini. Un marchio conosciuto a livello globale

Lamborghini. Un marchio conosciuto a livello globale

Questi sono marchi che nascono, prima di tutto, da dentro: da un progetto originale e concreto realizzato con la passione, la cura per i dettagli e la costante voglia di migliorarsi che caratterizzava l’ambiente dei laboratori rinascimentali di artisti come Leonardo Da Vinci o Michelangelo Buonarroti. Uno stimolo al migliorarsi e al creare guidato dalle conoscenze maturate nella mente e dalle energie generate dal cuore.

Sono queste le dinamiche su cui oggi, aziende sia grandi che piccole, hanno bisogno di ragionare e mettere in pratica per affermarsi assicurandosi di creare un effettivo valore per un mercato che è sempre più complesso e difficile. E’ chiaro che parte del creare questo valore dipende poi da come si riesce a fare marketing e farlo percepire bene alla clientela, ma se dietro al marketing non c’è sostanza non ci potrà mai essere un lungo futuro per l’azienda.

E allora, come si crea questa sostanza? Come si creano le dinamiche di marchi che sono affermati nel corso del tempo richiamando il talento, l’originalità e la qualità esecutiva dei laboratori dei geni del Rinascimento italiano?

E’ necessario aver ben chiaro le idee sul progetto aziendale: su cosa si fa (visione); perché lo si fa (missione); e come si intende farlo (valori e relativi comportamenti). Ed è necessario fare questo in modo pratico e concreto, senza false ipocrisie e retoriche; coinvolgendo le persone che lavorano in azienda e assicurandosi che il tutto possa effettivamente rappresentare una linea guida comportamentale nel quotidiano lavorativo.

Quando un progetto aziendale (non importa di quali dimensioni) viene articolato in questo modo è destinato a stimolare le potenzialità delle mente e le energie del cuore perché si realizzi mirando all’eccellenza dei grandi marchi.
In tutto il mondo aziende piccole, medie e grandi stanno mettendo questo in pratica e per molte è proprio l’eccellenza dei nostri marchi italiani a rappresentare una forte ispirazione. E’ una sfida che noi tutti possiamo accogliere.

Posted in: Talent Development

Leave a Comment (0) ↓